March of Hope

 Marciando per la pace

March of Hope2Se la scrittura serve per dare voce e lasciare impresse azioni importanti e coraggiose, eccone una che merita una menzione particolare: si tratta della “March of Hope”, una marcia che si è tenuta il 4 ottobre scorso e che ha visto camminare insieme donne israeliane e palestinesi per una stessa causa: la pace.

4000 donne vestite di bianco che hanno cantato, camminato, fatto festa, ballato dal nord di Israele fino alla città di Gerusalemme, per chiedere la fine delle violenze e promuovere sentimenti di pace.

La Marcia ha avuto anche un’ospite particolare: Leymah Gbowee, vincitrice del premio nobel per la pace e impegnata nella risoluzione della Guerra civile in LiberiaL’iniziativa è il frutto del lavoro del movimento pacifista femminile “Woman Wage Peace”, nato nel 2014 a seguito delle continue violenze prodotte dal conflitto israelo-palestinese.

March of Hope3Il video che racconta la marcia è diventato popolarissimo anche grazie alla canzone che ha fatto da colonna sonora al percorso delle donne fino a Gerusalemme: “Prayer of the Mothers“, scritta dalla cantante israeliana Yael Deckelbaum e cantata insieme a Lubna Salame, Anat Malamud, Maysa Daw, Daniel Rubin e Miriam Tukan.

“From the north to the south
from the west to the east
 
hear the prayer of the mothers
 
bring them peace
bring them peace”

Qui il link per vedere il video della canzone e farsi ispirare dall’impegno femminile, non eroico, non sovrannaturale, ma mosso dal più umile ed importante dei sentimenti: l’umanità

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *